Mostre back to homepage

Palazzi Aperti – Sabato 17 maggio  – Levico Terme Palazzi Aperti – Sabato 17 maggio – Levico Terme(0)

Per l’iniziativa Palazzi Aperti il Comune di Levico Terme ha programmato  una VISITA GUIDATA alla mostra “FORTE PURA SALUBRE ACQUA” -

Villa Paradiso – Parco delle Terme – Sabato 17 maggio – ore 9.30

Levico ha conosciuto una significativa e radicale trasformazione urbanistica,  socio-economica  e socio-culturale per effetto del costante incremento del flusso turistico attratto dall’efficacia  delle cure idropiniche e dalla salubrità del luogo.  La mostra intende illustrare questo passaggio e mostrare come l’acqua minerale abbia costituito e continui a essere un’importante risorsa naturale del territorio alpino.

Ritrovo c/o entrata Parco Termale ad ore 9.30.

Tempo previsto per la visita due ore. Ingresso gratuito.

Massimo 25 persone a visita.

E’ gradita la prenotazione.

Una realizzazione del Comune di Levico Terme, in collaborazione con la Fondazione Museo storico del Trentino, i Servizi Attività culturali e Conservazione della natura e Valorizzazione ambientale della Provincia autonoma di Trento.

Biblioteca comunale di Levico Terme; tel. 0461/710206; levico@biblio.infotn.it

Comune di Levico Terme; tel. 0461/710231

I Gatti più belli del mondo – 17 e 18 Maggio – Levico Terme I Gatti più belli del mondo – 17 e 18 Maggio – Levico Terme(0)

I GATTI PIU’ BELLI DEL MONDO all’Esposizione Internazionale Felina che si tiene a LEVICO TERME (TN) dove gatti di razza provenienti da tutta Europa si contenderanno il titolo per l’assegnazione di “gatto più bello del mondo
Dalle ore 10 alle ore 19 sia del sabato che della domenica i visitatori potranno ammirare i campioni mondiali di tante razze feline che verranno giudicati dai Giudici Internazionali WCF (World Cats Federation) nel Best in Show in programma al pomeriggio di entrambe le giornate ove verrà decretato il ” gatto più bello del mondo”.

Protagonisti saranno gli splendidi esemplari di gatti di tantissime razze provenienti da tutti i Paesi del mondo: il Persiano con il suo lunghissimo e vaporoso mantello; il Norvegese delle Foreste, fiero e possente come un vichingo; il Main-Coon, il grande gatto americano, ottimo nuotatore e pescatore; l´Abissino, il gatto dei faraoni; il Certosino, i cui enigmatici occhi d´ambra hanno ispirato mistiche leggende medioevali; il Devon Rex, piccolo folletto dall’aspetto “alieno” con le sue grandi orecchie e dagli occhi sgranati; i mille colori dei gatti Orientali; la simpatia dei British e dei Blu di Russia, l’eleganza dei Burmesi e naturalmente senza far mancare l´Europeo, mille colori nel mantello di questo gatto; e poi tante altre razze come i nudi Sphinx, i leopardati Bengal, i fascinosi Thai.
Tutti in grado di catturare l’attenzione e l’interesse del pubblico.

Molti anche i cuccioli, futuri campioni del Mondo, partecipanti a questa Expo: teneri batuffoli di pelo dai molteplici colori.
Nel pomeriggio, sia del sabato che della domenica, vi sarà una vera e propria gara, lo spettacolo “Best in Show” durante il quale questi splendidi gatti si contenderanno il titolo “BEST OF BEST” di gatto più bello della manifestazione; uno scontro fra titani che vedrà premiati i più belli fra i belli!

Collateralmente all’Expo Felina vi sarà anche una Mostra “particolare” dedicata agli animali più misteriosi ed affascinanti del Pianeta.
La Mostra “Reptilia Expo: l’affascinante mondo dei rettili”; la più grande e qualificata Mostra di rettili in Italia espone tanti serpenti e sauri tra i più belli ed affascinanti provenienti da tutto il mondo.
Una occasione davvero unica per osservare da vicino numerosi esemplari di serpenti e rettili: pitoni africani ed australiani, un esemplare di pitone indiano albino di oltre 120 kg di peso, i potenti boa costrittori, i temibili pitone di seba ed anaconda, i serpenti velenosi opistoglifi, ma anche serpenti rari a vedersi dal vivo come il serpente pakistano del diadema ed il serpente mangiatore di uova Dasypeltis scaber dalla singolare dieta, il falso cobra sudamericano Hydrodinastes gigas, il serpente cacciatore di pipistrelli e tanti altri tra cui il serpente americano mangiatore di serpenti…… tutti naturalmente Vivi !!!
E poi, si potranno ammirare tanti altri rettili come uno scinco del deserto australiano, i gechi asiatici ed africani tra cui il geco a due teste, il drago barbuto, lo scinco di fuoco, un teide (il varano sudamericano), la tiliqua dalla lingua azzurra, le rane velenose, una giovane testuggine africana e tanti altri … tutti naturalmente Vivi !!!

Al PalaLevico di LEVICO TERME quindi una occasione davvero unica per ammirare i gatti più belli del mondo ed osservare da vicino gli animali più misteriosi ed affascinanti del pianeta!

Alle due esposizioni (gatti più rettili) vi si accede con un unico biglietto di ingresso (e quindi due Mostre al prezzo di una!).

Programma:
Sabato
Ore 08.30 – 10.00 ingresso espositori
Ore 11.30 – inizio giudizi
Ore 19.30 chiusura esposizione

Domenica
Ore 08.30 – 10.00 ingresso espositori
Ore 11.30 – inizio giudizi
Ore 19.30 chiusura esposizione

EXPO VALSUGANA-LAGORAI-TERME-LAGHI 25-26-27 aprile Levico Terme EXPO VALSUGANA-LAGORAI-TERME-LAGHI 25-26-27 aprile Levico Terme(0)

25-26-27 APRILE 2014 – dalle ore 10:00 alle ore 20:00

Nella splendida cornice del lungo lago di Levico a Levico Terme dal 25 al 27 aprile 2014 si svolgerà EXPO VALSUGANA LAGHI LAGORAI, la mostra mercato nata per valorizzare il territorio della Valsugana e del Trentino Orientale e alla quale si guarda con nuove prospettive e rinnovato entusiasmo, ricca di nuove proposte per gli operatori e per chi vorrà conoscere questo territorio.

Cuore della fiera sarà il PALALEVICO, una struttura fieristico-congressuale che si trova a ridosso del lungo lago, adiacente ad un’area verde. L’orario di apertura nei tre giorni sarà dalle 10.00 alle 20.00.

La rassegna rappresenterà un appuntamento importante per tutta l’economia del Trentino Orientale ed in particolare per tutta la Valsugana. Oltre ai settori fieristici tradizionali presenti, artigianato, industria, commercio, servizi, nuove tecnologie. All’interno della rassegna troveranno spazio espositori che si occupano di BIO-EDILIZIA E DEL RISPARMIO ENERGETICO dal fotovoltaico, ai serramenti alle isolazioni e alle energie alternative. In questa edizione un’area sarà dedicata al settore biologico Trentino sia dell’alimentazione che delle produzioni naturali.

Maggiori dettagli sul sito web BSI Fiere >>



25-26-27 APRILE 2014 – dalle ore 10:00 alle ore 20:00

In concomitanza con EXPO VALSUGANA LAGHI LAGORAI si svolgerà la rassegna degli allevamenti locali TRENTINO CAVALLI, che proprio del cavallo fa l’elemento “trade union” tra la tradizione e la novità.

Per la manifestazione equina più importante della regione, saranno allestiti box e strutture per ospitare le varie iniziative, saranno presenti espositori e allevatori di varie regioni italiane. Spettacoli equestri, competizioni e animazione saranno proposti nel corso della rassegna.

TRENTINO CAVALLI un evento che fa da cornice ad una zona, come quella del Lagorai, che mai come in questa occasione è diventata anche oggetto di una serie di iniziative legate alla nuova ippovia del Trentino orientale, una manifestazione equestre totalmente dedicata al cavallo visto nei suoi molteplici impieghi legati al lavoro e anche al tempo libero.

Maggiori dettagli sul sito web Trentino Cavalli 2014 >>

Ortinparco 2014 – 25, 26, 27 aprile – Levico Terme Ortinparco 2014 – 25, 26, 27 aprile – Levico Terme(0)

Ortinparco 2014 – “L’orto che viaggia”

Forte Pura Salubre Acqua – 20 dicembre – Levico Terme Forte Pura Salubre Acqua – 20 dicembre – Levico Terme(0)

INAUGURAZIONE venerdì 20 dicembre, ad ore 17.00 presso Villa Paradiso nel  Parco delle Terme di Levico

Una realizzazione del Comune di Levico Terme – Assessorato alla Cultura e Turismo, in collaborazione con la Fondazione Museo storico del Trentino, i Servizi Attività culturali e Conservazione della Natura e Valorizzazione ambientale della Provincia autonoma di Trento e la Biblioteca comunale di Levico Terme

Le fonti di acqua minerale hanno costituito e continuano a rappresentare un’importante risorsa naturale del territorio alpino. Oltre all’imbottigliamento e alla commercializzazione delle acque, numerose località hanno conosciuto una significativa e radicale trasformazione urbanistica, socio-economica e socio-culturale per effetto del costante incremento del flusso turistico attratto dall’efficacia delle cure idroponiche e dalla salubrità dei luoghi. È quanto accaduto anche in Trentino, dove, ad esempio, l’abitato di Levico Terme si è mutato da borgo a vocazione fondamentalmente rurale a vero e proprio centro urbano sul modello di altre famose stazioni termali mitteleuropee quali Bad Gastein, Ischl, Franzensbad, Marienbad.
La mostra Forte pura salubre acqua intende illustrare questo passaggio, soffermandosi soprattutto sul periodo compreso fra gli anni settanta dell’Ottocento e lo scoppio della prima guerra mondiale.
La furia distruttiva delle due guerre, ma anche interventi dell’uomo, talvolta sconsiderati, hanno cancellato parte di questo passato. Molte delle prime strutture di accoglienza, come, ad esempio l’hotel Regina o lo Stabilimento vecchio, o di quelle dedicate al tempo libero, come il cinema Varietà, oggi sopravvivono solo nella testimonianza di qualche sbiadita immagine o nelle indagini di chi ne ha ricostruito le vicende. Occorre che questa pagina di storia ritorni a vivere e a essere patrimonio comune di cittadini e amministratori, turisti e residenti, imprenditori e lavoratori, studiosi e semplici curiosi.

Gabriele d’Annunzio Aviatore – dal 16 novembre 2013 al 30 marzo 2014 – Trento Gabriele d’Annunzio Aviatore – dal 16 novembre 2013 al 30 marzo 2014 – Trento(0)

In occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario della nascita di Gabriele d’Annunzio, Il Vittoriale degli Italiani coordina un programma d’iniziative culturali del quale fanno parte la mostra “Gabriele d’Annunzio Aviatore”, al Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni dal 16 novembre al 30 marzo 2014.

Durante l’anno dannunziano, inaugurato lo scorso 2 marzo al Vittoriale dal presidente Giordano Bruno Guerri, importanti convegni, mostre e spettacoli si sono avvicendati in tutta Italia e non solo (anche ad Atene, Budapest, Cracovia, Lugano e Tokyo). A Trento, la mostra “Gabriele d’Annunzio Aviatore”, organizzata dalla Provincia autonoma di Trento e dal Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni, offre per la prima volta una visione completa dell’esperienza del Vate in campo aeronautico, attraverso una serie di prestiti di opere selezionate da importanti realtà museali italiane, che affiancano un ricco corpus di autografi e cimeli dannunziani appartenenti alle collezioni permanenti del Museo e per la prima volta esposti al pubblico.

In un tempo di sconvolgimenti politici, bellici e sociali, d’Annunzio fece della sua intera esistenza una manifestazione del “vivere inimitabile” e fra le sue intuizioni sta la scoperta delle potenzialità dei nuovi mezzi di trasporto come l’automobile e l’aeroplano.

Fin dai primi e incerti esperimenti compiuti in Italia, il volo rappresentò per d’Annunzio un potente mezzo espressivo: per le valenze artistiche – in quanto massima esperienza di movimento nello spazio – e per le implicazioni più concrete sulla vita e sulla storia.

Durante la Grande Guerra, d’Annunzio è interprete privilegiato della riscoperta del gesto individuale attraverso imprese aviatorie e navali in grado di trasmettere messaggi simbolici forti e pervasivi. Le imprese nel corso del primo conflitto mondiale sono tali da valergli la fama di “poeta aviatore”, anche se è vero che egli non fu mai pilota e dovette sempre affidare a uomini di fiducia i comandi di volo.

L’esposizione si avvale di importanti apporti da parte di diverse realtà del territorio trentino (MART;  Museo Storico Italiano della Guerra; Fondazione Museo Storico del Trentino) e nazionali (Comune e AeroClub di Casale Monferrato; Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare e Presidenza della Repubblica attraverso il Servizio patrimonio Storico-Artistico del Palazzo del Quirinale).

Per i suoi contenuti, la mostra “Gabriele d’Annunzio Aviatore” rappresenterà un prologo alla programmazione espositiva della Provincia autonoma di Trento per le prossime commemorazioni del centenario della Grande Guerra. La mostra ha altresì ottenuto il logo ufficiale delle commemorazioni del centenario della Prima Guerra Mondiale concesso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La mostra “Gabriele d’Annunzio Aviatore” ha ottenuto il patrocinio del Comune di Trento e del Ministero della Difesa. Insieme alle altre iniziative culturali dell’anno dannunziano, l’iniziativa ha inoltre ottenuto il patrocinio del Ministero per gli Affari Esteri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

PERCORSO DELLA MOSTRA

Gabriele d’Annunzio nell’età dei pionieri del volo (1909-1914)

La mostra prende avvio dalle esperienze aviatorie degli esordi, alla fine del primo decennio del Novecento, quando i mezzi volanti fanno le loro prime apparizioni sul suolo italiano. Nella nuova realtà del volo l’immaginario del tempo trasfonde numerosi caratteri e significati: il coraggio e l’ardimento dei primi pionieri del volo e l’utopia di un progresso tecnologico ormai illimitato, testimoniata da manifesti e pubblicità dell’epoca.

In mostra, la memoria dei primi voli dannunziani è richiamata da alcune “reliquie” come quelle dell’aeroplano Wright, un brevetto di volo ottenuto da Mario Calderara – uno dei primi piloti italiani da loro istruiti – nonché testimonianze giornalistiche, fotografiche e artistiche della partecipazione di Gabriele d’Annunzio al Circuito Aereo di Brescia e alcuni documenti dell’archivio Caproni che raccontano un’intensa attività del Vate di “teorico” del volo, con un tour di conferenze propagandistiche tenute in tutta Italia.

Dall’entrata in guerra al “Notturno” (1915-1916)

D’Annunzio è impegnato a favore dell’intervento italiano nel conflitto, e in seguito coinvolto in guerra come volontario. Il suo ruolo in aviazione è di ufficiale osservatore, ma sempre più rilevante diviene il suo contributo d’ideatore e comandante di azioni aeree. Al 1915 risalgono i voli di d’Annunzio con lanci di volantini sulle città “irredente” di Trieste (7 agosto) e Trento (20 settembre).

Gabriele d’Annunzio e Gianni Caproni (1917-1918)

Alla fine del 1916 d’Annunzio ritorna a combattere e a volare. Nel 1917 l’esperienza di d’Annunzio in guerra s’intreccia a quella dell’ingegner Gianni Caproni, a capo di un’importante industria specializzata nella produzione di aerei per il bombardamento. In mostra gli aerei bombardieri della serie Ca.3 saranno evocati attraverso parti originali e alcuni disegni di costruzione dagli archivi del Museo e una straordinaria tavola a colori di Luigi Bonazza.

Al 1917 risalgono azioni ispirate e condotte da d’Annunzio su apparecchi Caproni e ricordate in mostra attraverso cimeli, documenti autografi e fotografie d’epoca.

Il volo su Vienna (1918)

Il “Volo su Vienna” è sicuramente l’impresa aviatoria più clamorosa fra quelle ispirate e condotte da d’Annunzio durante la Grande Guerra. L’idea di un’incursione aerea nei cieli della capitale nemica accompagna d’Annunzio sin dall’epoca del volo su Trento, nel settembre 1915, quando nasce il motto “Donec ad metà: Vienna!”

La sezione dedicata al volo su Vienna ruota attorno all’aeroplano S.V.A.5, appartenente alle collezioni del Museo Caproni, che volò su Vienna: il velivolo, conservato in stato originale, sarà collocato all’interno di un nuovo allestimento, affiancato a un frammento del rivestimento di fusoliera dello S.V.A.5 di Aldo Finzi, proveniente dalle collezioni del Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto, e altre testimonianze materiali di approfondimento.

Non mancheranno i celebri volantini lanciati nel cielo di Vienna e una rassegna della stampa internazionale all’indomani della fortunata impresa.

A questa sezione appartiene un’opera pittorica che la Presidenza della Repubblica, attraverso il suo Servizio Patrimonio Storico-Artistico, ha concesso in esposizione per l’evento. Il quadro – Volo su Vienna di Alfredo Gauro Ambrosi – proviene dalle collezioni del Palazzo del Quirinale.

Il dopoguerra e gli anni del Vittoriale (1919-1938)

Mentre Caproni si dedica ad ambiziosi progetti di ripresa della propria attività per far fronte alla crisi postbellica, il poeta si lancia in nuove imprese. Negli anni Venti e Trenta, invece, d’Annunzio è impegnato principalmente nella creazione del Vittoriale.

Il volo, divenuto ormai elemento caratterizzante della vita e dell’opera di d’Annunzio, mantiene un ruolo centrale anche nell’allestimento della residenza: non solo con l’aereo utilizzato dal poeta nel volo su Vienna, ma anche attraverso numerose reliquie della Grande Guerra e delle sue imprese di volo, cimeli, elementi d’arredo ed opere d’arte tesi a celebrare, sotto il profilo storico e allegorico, la conquista dell’aria da parte dall’uomo. Alcuni preziosi elementi di arredo provenienti dal Vittoriale offriranno in mostra alcuni frammenti dello scenario della residenza gardesana. Guida d’eccezione in quest’ultima sezione sarà Timina Guasti Caproni, protagonista nel 1928 – insieme al marito Gianni – di una visita della dimora dannunziana. Di questo ultimo incontro fra il Vate e il “costruttore di ali italiane”, Timina ha lasciato traccia in una pagina del proprio diario.

INSTALLAZIONI INTERATTIVE; POSTAZIONI MULTIMEDIALI E POLI-SENSORIALI

Come da tradizione del Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni, in mostra non mancheranno le postazioni di pilotaggio virtuale al computer, con le quali simulare un volo su Vienna ai comandi virtuali dell’aereo Ansaldo S.V.A.5 con il quale, nel 1918, fu compiuta la famosa impresa.

Ma gli appassionati di volo simulato troveranno di che soddisfare la loro passione nel simulatore di volo ambientato nella replica in dimensioni reali del velivolo Ansaldo S.V.A.5, dotato di sistema di veri comandi di pilotaggio e di sistema di visualizzazione dello scenario di volo affidato a tre grandi schermi. Il tutto corredato di un punto-video informativo con montaggio di immagini e filmati storici relativi alla famosa impresa compiuta dalla Squadriglia “La Serenissima”.

L’altro aeroplano simbolo delle operazioni aeree della Prima guerra mondiale, il bombardiere strategico Caproni della serie Ca.3, sarà riprodotto tridimensionalmente e con effetti fotorealistici all’interno di un piccolo teatro a proiezione olografica.

Un’esperienza poli-sensoriale che coinvolgerà tutti i sensi permetterà inoltre di respirare l’atmosfera di un’officina per la costruzione delle eliche del periodo pionieristico dell’industria aeronautica.

E ancora: una parete “magica” permetterà ai più piccoli di disegnare e colorare i loro aerei e tradurre così in immagini e colori le emozioni della visita al Museo Caproni. Il tutto grazie ad un’applicazione virtuale multitouch ad infrarossi che permette ai più piccoli di utilizzare tavolozza e pennelli direttamente sul muro.

Tutto questo in un Museo Caproni che si è “rifatto il look” e ha riorganizzato i propri aeroplani disponendoli seguendo un ordine cronologico che favorisce notevolmente la fruibilità della visita. Insieme alla nuova disposizione di buona parte della propria collezione aeronautica, il Museo propone anche per due degli aeroplani Caproni esposti una nuova ambientazione “da vivere”: il famoso idrovolante “Caproncino” Ca.100 e il biplano Ca.163, entrambi originali risalenti agli anni Trenta del Novecento, diventano così icone di questo “nuovo” Museo Caproni.

Ultimo non meno importante: riapre l’hangar a nord della sala espositiva principale, che attualmente ospita ulteriori 8 velivoli appartenenti alle collezioni del Museo e databili dagli anni Venti agli anni Cinquanta del Novecento. Il nuovo spazio sarà visitabile ogni giorno in orario di apertura del Museo, a partire dal 16 novembre, accompagnati dal personale preposto del Museo.

XIII FIERA MERCATO MINERALI FOSSILI PIETRE LAVORATE E DI ORNAMENTO XIII FIERA MERCATO MINERALI FOSSILI PIETRE LAVORATE E DI ORNAMENTO(1)

XII FIERA MERCATO MINERALI FOSSILI PIETRE LAVORATE E DI ORNAMENTO

12 – 13 Ottobre 2013 – Padiglione Trento Fiere – Via Bonporto – Trento

Organizza: Gruppo Mineralogico Paleotologico di Trento in collaborazione con la Cassa Rurale di Trento

PROGRAMMA:

Orario al Pubblico:

Sabato 12 dalle ore 9 alle ore 19

Domenica 13 dalle ore 9 alle ore 18

Ingresso. Adulti € 3,00 -  Ragazzi € 1,00

In un corso d’acqua con setaccio dovranno cercare pirite aurifera, galena argentifera e altre varietà di minerali.

Esposizione: ultime novità di un noto artigiano orafo di Trento.

Parcheggio gratuito

26° Mostra dei fiori e dei minerali – 13 e 14 luglio – Levico Terme 26° Mostra dei fiori e dei minerali – 13 e 14 luglio – Levico Terme(0)

26° MOSTRA DEI FIORI e DEI MINERALI DELLE NOSTRE MONTAGNE con MOSTRA DI LIBRI

a Levico Terme – presso la Sala in via 3 Novembre, di fronte al Municipio nei giorni di SABATO 13 e DOMENICA 14 LUGLIO 2013  – con orario     9.00 – 12.00 e   17.00 – 22.00

La mostra è allestita dall’Associazione Micologica Bresadola, Gruppo “Bruno Cetto” di Levico Terme in collaborazione con la Biblioteca Comunale.

Saranno esposti molteplici esemplari delle principali specie di fiori delle nostre montagne, dalle quote più basse a quelle al limite della vegetazione, ciascuno con le indicazioni relative (nome scientifico e volgare, diffusione, ecc.).

I libri (160 titoli) illustrano vari aspetti della flora alpina:

  • fiori di montagna
  • flora europea
  • erbe e piante medicinali
  • sezione “varia” con libri su composizioni floreali, linguaggio dei fiori, cucina, ecc.

e dei minerali:

  • Geologia e paleontologia del Trentino
  • Minerali del Trentino
  • Minerali e rocce

Accanto ai fiori e ai libri, saranno esposte le sculture in legno di Silvano Garollo.

Mostra: Figure Arcaiche di Klaus Prior – dal 20 aprile al 30 novembre 2013 – Pergine Valsugana Mostra: Figure Arcaiche di Klaus Prior – dal 20 aprile al 30 novembre 2013 – Pergine Valsugana(0)

Mostra: Figure Arcaiche (Sculture e Dipinti) di Klaus Prior

l Castello di Pergine ospita la mostra dell’artista Klaus Prior, esponente dell’arte figurativa e della rappresentazione della figura umana nella sua poliedrica visibilità.

Sono esposte circa 30 opere tra sculture e disegni.

Inaugurazione con buffet e concerto:
20 aprile ore 17.00

Orari di apertura:
Da martedì a domenica dalle 10.00 alle 22.00
Lunedì dalle 17.00 alle 22.00

Per informazioni:
Castel Pergine
Tel. (0039) 0461 531158
www.castelpergine.it
verena@castelpergine.it

ORTINPARCO dal 25 al 28 aprile 2013 – Levico Terme ORTINPARCO dal 25 al 28 aprile 2013 – Levico Terme(0)

ORTINPARCO 2013

Decima edizione della festa dedicata a tutto quanto fa orto, si tratta di Ortinparco – Festa degli Orti – che si terrà a Levico Terme, in Valsugana – Trentino, dal 25 al 28 aprile, nella suggestiva cornice dello storico Parco delle Terme.

Dal 22 al 24 aprile quattro giornate dedicate alla didattica e rivolte alla scuola.

L’intento è di riprodurre la memoria di tradizioni colturali e culturali, di rinnovare in maniera creativa saggezze contadine e sapienze artigianali, con l’intento di portare l’orto su un piano di nobiltà complessa proponendolo non solo come un fatto agricolo e spazio verde coltivato, ma anche come una grande occasione di socialità e di cultura.

Tema dell’edizione di quest’anno sarà “Suggestioni nell’orto e nel giardino: forme, colori, profumi, sapori…” ovvero il fascino esercitato da questo spazio verde che si reinventa.

Ortinparco, organizzato dal Servizio Conservazione della Natura e Valorizzazione Ambientale della Provincia Autonoma di Trento, prevede allestimenti di orti-giardino, esposizione e vendita di piante orticole e prodotti derivati a cura di vivaisti, aziende agricole e artigianali. Il ricco programma culturale propone originali laboratori creativi rivolti a bambini e adulti e attività didattiche a tema per le scuole. Vi saranno spazi dedicati a momenti musicali, teatro e poesia. Farà da contorno alla manifestazione anche un colorato mercatino dei contadini, dell’artigianato e degli antichi mestieri. Saranno inoltre visitabili mostre ed esposizioni a tema.

PROGRAMMA

Ore 10.00 – 18.00

ESPOSIZIONE DEGLI ALLESTIMENTI DI ORTI-GIARDINO.

Vendita di ortaggi e di prodotti legati all’orto.

Nel corso dei quattro pomeriggi, a partire dalle 15.00 l’Associazione “La Casa di Feltro” propone laboratori liberi con dimostrazione della cardatura dellalana e creazione di piccoli oggetti di lana. Partecipazione gratuita, presso la bancarella artigianale de “La Casa del Feltro”.

25-26-27-28 Aprile

Dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00

LA VOCE DELL’ALBERO

Piccoli racconti, frasi, suoni, sensazioni, semplici silenzi sotto l’albero, dedicati agli adulti silenziosi che passeggiano fra riflessioni e pensieri.

Carlo La Manna, narratore (Italia) – Karinella, voce (Norvegia) – Massimo Barberi, chitarra, voce (Italia-Norvegia) – Francesco D’Amico, traghettatore (Mondo).

Giovedì 25 Aprile

Ore 11.00

APERTURA UFFICIALE DI ORTINPARCO ED INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA FOTOGRAFICA CON LE IMMAGINI DI CEDRIC POLLET

Per l’occasione si esibiranno le Chitarre in ensemble della Scuola Musicale Il Diapason di Trento. Concertatore Fabrizia Dalpiaz presso Villa Paradiso

Ore 11.30 – 15.30 – 16.00 – 16.30 – 17.00

Tiglio in zona anfiteatro ad ore 15.30 e 17.00 gruppo di Abeti Rossi, zona sud viale basso ad ore 16.30 e zona sud verso la chiesetta Madonna del Pezo ad ore 11.30 e 16.00

PERFORMANCES DI DANZA VERTICALE

Cafelulé, Compagnia di danza contemporanea verticale propone performances di danza verticale con musica dal vivo non amplificata sugli alberi del Parco delle Terme di Levico. Sperimentando una modalità di spettacolo sensibile ad uno sviluppo sostenibile, cercando di contenere i dispendi energetici delle performances convenzionali, le danzatrici esplorano nuove modalità di percezione del movimento in relazione ai contesti naturali e agli elementi che vi abitano. La natura diviene così la scenografia di coreografie che si adattano alle forme dello spazio che le ospita; i corpi si fondono e danzano con la terra, le foglie, i  rami e i tronchi degli alberi. Oltre che i contesti naturali, Cafelulé realizza le proprie performances all’interno di spazi urbani quotidiani, danzando su differenti architetture ed esplorandone le linee, i piani, i volumi e le forme. La Compagnia si è aggiudicata il secondo posto al Concorso Coreografico Danz’è 2012, Festival Oriente Occidente. Le performance si effettuano anche in caso di pioggia. Concept e corografie: Cafelulè Danza. Performers Verticali: Federica Madeddu, Eleonora Merisio, Lucia Taietti. Musicisti: Gipo Gurrado, Francesco Saverio Gliozzi. In collaborazione con il Festival Oriente Occidente http://www.orienteoccidente.it

Alle 11.00 e alle 15.00

Laboratorio per adulti

PROFUMI DELL’ORTO: DIMOSTRAZIONE DI DISTILLAZIONE IN CORRENTE DI VAPORE

Come utilizzare le erbe aromatiche dell’orto per ricavarne oli essenziali. A cura di Nciola Curzel, Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente (APPA). Iscrizioni tel.0461-727700. Partecipazione gratuita presso il gazebo del parco e in caso di pioggia presso la tensostruttura parte alta del parco.

Dalle 14.00 alle 18.00

DIMOSTRAZIONE DI TECNICHE BONSAI

Lavorazione da parte di esperti di una pianta da vivaio per trasformarla in un bonsai. Presso la serra del parco:

Dalle ore 15.00

Laboratorio creativo per bambini dai 5 ai 10 anni (massimo 25 partecipanti)

ORTO D’ASPORTO

Piccolo laboratorio di giardinaggio creativo per costruire un minuscolo orto portatile. Terra, semi, fiori e piante aromatiche troveranno casa in contenitori di recupero di varie forme e materiali. A cura di La Coccinella Soc.Coop. Partecipazione gratuita, presso tensostruttura parte alta del parco. Non è richiesta iscrizione.

Dalle ore 15.30

SPETTACOLO TEATRALE PER BAMBINI: FAI IL TUO GIRO

E’ la storia di un seme di albero che viene al mondo dopo aver abbandonato il suo fiore a causa di un fortissimo vento. E’ dura per il piccolo semino iniziare la propria vita lontano dal suo fiore. Grazie all’aiuto dei quattro elementi, il seme cresce scoprendo che dentro di sé tutto è già pronto per la vita. A cura di Le Chapeau de Rèves. Presso l’installazione sequoia – ingresso principale del Parco.

Dalle ore 15.00 alle 19.00 Vie del Centro di Levico Terme

FESTA DELLE ASSOCIAZIONI PER LA SOLIDARIETA’ – A cura dell’Assessorato Attività Sociali del Comune di Levico Terme.

Venerdì 26 Aprile

Dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00

Laboratorio per adulti (massimo 15 partecipanti)

L’ABC DELLE ERBE OFFICINALI ED AROMATICHE

Dalla semina alla raccolta e gli impieghi delle principali piante aromatiche: lavanda, timo, salvia, rosmarino, menta, basilico, santoreggia, issopo … A cura di Laura Dell’Aquila Centro d’Esperienza del Parco delle Terme di Levico. Iscrizioni te. 0461-727700. Partecipazione gratuita, presso la serra del parco.

Ore 15.00

Laboratorio creativo per bambini dai 5 ai 10 anni (massimo 25 partecipanti)

VEGETALI CON LE ALI

Armati di forbici, colla, cartoncino e un pizzico di creatività i bambini potranno divertirsi a dare vita a creature bizzarre e coloratissimi personaggi “orteschi”. A cura di La Coccinella Soc. Coop. Partecipazione gratuita, presso tensostruttura parte alta del parco. Non è richiesta iscrizione.

Ore 16.00

CONCERTO CON I CALICANTO

Gruppo tra i più popolari in Europa empegnato nella ricerca, divulgazione e sviluppo di percorsi artistici e creativi legati alla musica tradizionale e alla cultura. Claudia Ferronato voce e percussioni, Giancarlo Tombesi contrabbasso, Roberto Tombesi, voce, andole, organetti e percussioni. Presso la sequoia all’ingresso principale del parco.

Sabato 27 Aprile

Dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00

laboratorio per adulti (massimo 15 partecipanti)

LE ERBE SELVATICHE IN CUCINA

Passeggiata con riconoscimento delle erbe selvatiche mangerecce e raccolta;  pomeriggio in cucina con preparazioni di semplici ricette a base di erbe e fiori.  A cura di Laura Dell’Aquila Centro d’Esperienza del Parco delle Terme di Levico. Iscrizioni te. 0461-727700. Partecipazione gratuita, presso la serra del parco.

Ore 11.00

CONCERTO CON I CALICANTO

Gruppo tra i più popolari in Europa impegnato nella ricerca, divulgazione e sviluppo di percorsi artistici e creativi legati alla musica tradizionale e alla cultura. Claudia Ferronato voce e percussioni, Giancarlo Tombesi contrabbasso, Roberto Tombesi, voce, andole, organetti e percussioni. Presso la sequoia all’ingresso principale del parco.

Ore 15.00, 15.45, 16.30, 17.30

Momenti di Teatro per grandi e piccini

DIVERTENTE INCONTRO CON IL PROFESSOR SCATOLONI

Gira il mondo Scatoloni, tenenedo conferenze sul tema dei rifiuti, proponendo le sue teorie e il suo punto di vista sul tema. Conosce benissimo i rifiuti, infatti per studiarli entra spesso nei cassonetti e nei bidoni, li osserva da vicino, li esamina, li annusa,ad uno ad uno, li conosce bene, ci parla anche. A cura di Nicola Sordo. Presso il Grande Faggio.

Dalle ore 15.00

Laboratorio creativo per bambini dai 5 ai 10 anni (massimo 25 partecipanti)

ORTO D’ASPORTO

Piccolo laboratorio di giardinaggio creativo per costruire un minuscolo orto portatile. Terra, semi, fiori e piante aromatiche troveranno casa in contenitori di recupero di varie forme e materiali. A cura di La Coccinella Soc.Coop. Partecipazione gratuita, presso tensostruttura parte alta del parco. Non è richiesta iscrizione.

Ore 15.00

Laboratorio per bambini dai 6 ai 10 anni (massimo 20 partecipanti)

LABORATORIO CREATIVO DI MANIPOLAZIONE DELL’ARGILLA

Si realizzeranno simpatici oggetti attraverso la manipolazione dell’argilla con proposte semplici e ben strutturate. Partecipazione gratuita presso la bancarella artigianale di Pianu Ceramiche. Iscrizioni te. 329 1598014

Ore 16.00

CONCERTO CON IL GRUPPO HOTEL RIF

Il loro repertorio viaggia attraverso le musiche dei vari popoli dove più radicata è la tradizione musicale popolare, siano essi mediterranei o atlantici, con un orecchio attento alla storia ed alla tradizione. Spaziano dalle melodie orientali, turche e balcaniche alle ballate klezmer, dai canti sefarditi ai canti popolari veneti, fino alla musica mediorientale e a quella celtica della Galizia spagnola.  Paolo Bressan, strumenti a fiato – Mirco Maistro, fisarmonica – Angelo Giordano, voce, sturmenti a corda e percussioni. Presso la sequoia all’ingresso principale del parco.

Domenica 28 Aprile

Ore 10.30

Laboratorio per adulti (massimo 15 partecipanti)

LABORATORIO DI AUTOPRODUZIONE DI GERMOGLI

Autoprodurre in casa i germogli, un superalimento. Verranno illustrate le tecniche per l’autoproduzione di germogli e germogliatori. Conduce Grazia Cacciola (www.erbaviola.com), specializzata in tecniche agronomiche ecosostenibili. Giornalista scientifico, é autrice di saggi e manuali sull’alimentazione consapevole e gli stili di vita etici.  Si occupa da anni di diffondere l’agricoltura naturale e l’agricivismo, promuovendo il ritorno all’autoproduzione. Ha strutturato e supervisionato progetti dell’Unione Europea per l’incentivazione delle coltivazioni con metodo biologico e biodinamico. E’ stata l’esperta di coltivazione naturale nella trasmissione Geo&Geo su Rai 3, ed è spesso ospite di trasmissioni tv e radio come esperta di alimentazione naturale. Iscrizioni tel. 0461 727700. Partecipazione gratuita – Presso la serra del parco.

Ore 15.00, 15.45, 16.30, 17,30

Momenti di Teatro per grandi e piccini

DIVERTENTE INCONTRO CON IL PROFESSOR SCATOLONI

Gira il mondo Scatoloni, tenenedo conferenze sul tema dei rifiuti, proponendo le sue teorie e il suo punto di vista sul tema. Conosce benissimo i rifiuti, infatti per studiarli entra spesso nei cassonetti e nei bidoni, li osserva da vicino, li esamina, li annusa,ad uno ad uno, li conosce bene, ci parla anche. A cura di Nicola Sordo. Presso il Grande Faggio.

Ore 15.00

Laboratorio creativo per bambini dai 5 ai 10 anni (massimo 25 partecipanti)

VEGETALI CON LE ALI

Armati di forbici, colla, cartoncino e un pizzico di creatività i bambini potranno divertirsi a dare vita a creature bizzarre e coloratissimi personaggi “orteschi”. A cura di La Coccinella Soc. Coop. Partecipazione gratuita, presso tensostruttura parte alta del parco. Non è richiesta iscrizione.

Or 15.00 e ore 17.00

Laboratorio creativo per bambini dai 5 ai   10 anni (massimo 12 partecipanti)

PAESAGGI ORGANICI

Laboratorio per creare paesaggi attraverso la tecnica del collage con elementi naturali come foglie, terra, pigne. A cura di Rossella Libardoni, iscrizione tel: 04161 727700 Partecipazione gratuita presso tensostruttura parte alta del parco

Ore 15.30

Laboratorio per adulti (massimo 15 partecipanti)

LATTE, YOGURT E FORMAGGI VEGETALI

Un corso con dimostrazione pratica su come ottenere bevande, yogurt e formaggi dai vegetali. Conduce Grazia Cacciola (www.erbaviola.com) specializzata in tecniche agronomiche ecosostenibili. Giornalista scientifico, è autrice di saggi e manuali sull’alimentazione consapevole e gli stili di vita etici. Iscrizioni tel. 0461 727700. Partecipazione gratuita  – presso la serra del parco

ore 16.00

CONCERTO CON IL GRUPPO HOTEL RIF

Il loro repertorio viaggia attraverso le musiche dei vari popoli dove più radicata è la tradizione musicale popolare, siano essi mediterranei o atlantici, con un orecchio attento alla storia ed alla tradizione. Spaziano dalle melodie orientali, turche e balcaniche alle ballate klezmer, dai canti sefarditi ai canti popolari veneti, fino alla musica mediorientale e a quella celtica della Galizia spagnola.  Paolo Bressan, strumenti a fiato – Mirco Maistro, fisarmonica – Angelo Giordano, voce, sturmenti a corda e percussioni. Presso la sequoia all’ingresso principale del parco.

Laboratorio creativo per bambini dai 5 ai 10

www.naturambiente.provincia.tn.it/parco_levico/

Informazioni:

Servizio Conservazione della Natura e Valorizzazione Ambientale
Via Guardini, 75 – 38100 Trento
Parco di Levico Casa dei Giardinieri – 38056 Levico Terme (TN)
Tel. 0461 706824 – 0461 496123
parco.levico@provincia.tn.it
www.naturabiente.provincia.tn.it Indietro Richiedi Info

Contacts and information

Social networks

Most popular categories

Buy This Theme
© 2010 Gadgetine Wordpress theme by orange-themes.com All rights reserved.

Bad Behavior has blocked 102 access attempts in the last 7 days.